Il mondo dello snooker è complicato, questo è abbastanza scontato. Ma quali sono i problemi che si fronteggiano? Il passare inesorabile del tempo, un fisico in grado di sopportare il peso insito nel gioco. Queste sono solo alcune delle problematiche con cui avere a che fare. In dieci citazioni, scopriamo cosa ne pensano alcuni diretti interessati. Con un consiglio finale dedicato a tutti gli appassionati…

“Non ti puoi difendere dagli anni che passano, puoi soltanto accettarne l’idea.”

Fred Davis.

“Adesso è un gioco per i giovani. Puoi impegnarti per cinque ore, tirare fuori le unghie e i denti, ma poi è probabile che comunque al tavolo non ci ritorni più.”

Ray Reardon.

“I giocatori di mezza età nello snooker si portano sempre dietro un qualcosa di tragicomico. Sperano che magicamente qualcosa accada al loro stile di gioco in modo da potersi sentire come ringiovaniti all’improvviso.”

Fred Davis.

“Prima che mi ritirassi, tutti quelli che iniziavano a battermi giocavano molto bene in difesa e quando si ritrovavano una imbucata difficile dalla distanza, mandavano sempre giù la bilia, non una o due volte, sempre.”

Rex Williams, dopo essersi ritirato nel 1995, quasi quarant’anni dopo il suo esordio.

“La gente pensa che io sia un fenomeno da baraccone, ma semplicemente l’alcool non ha nessun effetto su di me.”

Bill Werbeniuk, parlando dell’unico modo in grado di tenere a bada il suo tremore essenziale.

“Ho smesso di fumare e non riuscivo più a rilassarmi in alcun modo. Adesso ho ripreso, venti sigarette al giorno, e ho smesso di fare jogging. Mi sento molto meglio.”

Terry Griffiths.

“La gente parla di “bere per socializzare”. Per me questa cosa non esiste. Quando sto giocando a snooker, allo stesso tempo sto anche bevendo. Birra per colazione? Ma che vita è questa…”

Bill Werbeniuk.

“Sono andato da un ottico ed ho ricevuto la più brutta bella notizia della mia vita. I miei occhi erano apposto.”

Cliff Thorburn.

“Non voglio morire per lo snooker, ma allo stesso tempo, non permetterò che mi portino via il mio modo di guadagnare.”

Bill Werbeniuk, in difesa dell’assunzione di pillole beta bloccanti.

“Prendetevi una pausa dopo un lungo periodo davanti allo schermo muovendo la testa lateralmente e rilassando gli occhi. Ancora meglio, fate riposare i vostri occhi osservando fuori dalla finestra.”

Muriel Wall, segretaria dell’Associazione Britannica Emicrania, su come evitare mal di testa quando si guarda troppo snooker in tv.

Sull'autore

Marco Staiano

Le sale fumose, i cazzotti, bere fino all'alba, scommettere l'ultima sterlina sul frame decisivo. Gilet all'ultima moda e cravatte sgargianti. Il genio e la sregolatezza in una stecca. Le macchine da guerra del panno verde. Il Crucible Theater. Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *