Conclusa anche la terza giornata di qualificazioni valide per lo Scottish Open. Strappano il pass per il tabellone principale ancora altri otto giocatori. Buon successo per Hossein Vafaei su Fan Zhengyi, eliminato nel derby cinese Lu Ning, sconfitto nettamente da Xu Si. Bene anche il giovane Wu Yize, che sconfigge un arruginito Kurt Maflin. Vittorie anche per Akani e Boiko.

Al Barnsley Metrodome non si ferma il torneo di qualificazione dello Scottish Open, secondo torneo Home Nation Series. Diventano ventiquattro i giocatori che disputeranno il torneo previsto per la seconda settimana di dicembre, in sede ancora da definire.

Vince Hossei Vafaei, che contiene la rimonta del cinese Fan Zhengyi e si aggiudica il match con il punteggio di 4-2. L’iraniano è stato bravo a partire con la giusta marcia, portandosi velocemente sul 3-0. Vafaei ha siglato una serie da 67 nel secondo ed è poi stato bravo a conquistare il terzo in steal dopo che Fan aveva realizzato un mezzo centone per portarsi avanti. Fan ha però reagito con gran orgoglio, accorciando le distanze senza concedere chance all’avversario con serie definitive da 133 e 65. Il numero quaranta al mondo è stato bravo a mettere fine alle velleità di rimonta del cinese, chiudendo con un break da 68.

Eliminato invece Lu Ning, giocatore che dalla scorsa stagione ha dimostrato di essere cresciuto e di poter impensierire anche i più forti. In un incontro caratterizzato da qualche errore di troppo, Xu Si è riuscito ad avere la meglio del connazionale, vincendo con un netto 4-1. Xu, che ha mostrato a sprazzi un buon talento sul circuito, ha sempre comandato nel match, pur senza riuscire a prendere un netto sopravvento. Sotto 3-0, Lu si è sbloccato vincendo il quarto, ma si è dovuto arrendere nel parziale successivo, conquistato dal numero 96 al mondo con il punteggio di 63-13.

Continua a non sbloccarsi la stagione di Kurt Maflin, ancora a secco di vittorie. Il numero ventisette al mondo ha saltato la prima parte di stagione per problematiche relative agli spostamenti dalla Norvegia, suo paese di residenza. Ritornato la scorsa settimana, il giocatore originario di Londra non è riuscito ancora a conquistare un successo. Il giovanissimo cinese Wu Yize si è infatti aggiudicato l’incontro con il punteggio di 4-2. Maflin è riuscito soltanto nel terzo parziale a liberare il suo potenziale offensivo, siglando un centone. Wu invece ha messo a referto ben quattro mezzi centoni (76, 68, 53 e 50) e dimostra di essere dotato di un gran potenziale.

Dopo un inizio lungo e complesso, bello sprint di Sunny Akani, che batte con un netto 4-0 Luckas Kleckers. Il thailandese è stato bravo a conquistare due frame frammentati e poi a chiudere con qualità, siglando serie da 53 e 98. Secondo successo tra i professionisti per Iulian Boiko, che sconfigge 4-2 Louis Heathcote. L’ucraino sembrava potesse chiudere agevolmente 4-1, dopo che l’inglese per ben due volte ha avuto bisogno di uno snooker nel quinto. Heathcote ha però imbucato la nera decisiva e sembrava poter forzare il decider, quando due uscite da snooker frettolose hanno regalato a Boiko il successo.

Vittorie anche per Robbie Williams (4-2 sul dilettante Soheil Vahedi), Li Hang (netto 4-0 sul veterano Nigel Bond) e Sanderson Lam (4-3 contro Jamie Clarke).

Sito ufficiale con risultati completi e tabellone delle qualificazioni dello Scottish Open

Sull'autore

Marco Staiano

Le sale fumose, i cazzotti, bere fino all'alba, scommettere l'ultima sterlina sul frame decisivo. Gilet all'ultima moda e cravatte sgargianti. Il genio e la sregolatezza in una stecca. Le macchine da guerra del panno verde. Il Crucible Theater. Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *