Alla Morningside Arena di Leicester è iniziata la Championship League, primo torneo della stagione 2021/2022. Nel gruppo 8 a sorpresa avanza Peter Lines, che batte il favorito Mark Williams e sfrutta il passo falso di Jak Jones nel decisivo derby gallese. Dominio assoluto di Ricky Walden nel gruppo 9, che vince ed è uno dei pochi a convincere a pieno in questa prima uscita stagionale.

Come lo scorso anno, è la Championship League il torneo inaugurale della nuova stagione di snooker. Da Milton Keynes ci si è spostati a Leicester, ma il format è rimasto lo stesso. Trentadue gruppi vedranno impegnati quattro giocatori, con il vincitore che accederà alla fase successiva. Nella terza e decisiva fase resteranno poi soltanto otto giocatori e i vincenti degli ultimi due gironi da quattro si affronteranno nella finale al meglio dei cinque frame.

Il gruppo 8 vedeva ai nastri di partenza due giocatori che sono passati dalla Q-School (Peter Lines e Hammad Miah) e due gallesi, Jak Jones e Mark Williams. Il tre volte campione del mondo era senza dubbi il favorito alla vigilia. Williams, giunto alla sua trentesima stagione tra i professionisti, aveva annunciato in un’intervista di giocare quest’anno senza alcuna pressione, puntando soltanto a godersi il suo tempo al tavolo. È parso dunque evidente sin dall’inizio che il gallese ha passato molto poco tempo ad allenarsi. Ha sorpreso però la velocità media per tiro, che nei tre match complessivamente è stata inferiore ai quindici secondi.

Williams ha concluso il gruppo in testa con sei punti, ma non è riuscito a passare il turno. È stato infatti Peter Lines a qualificarsi, in virtù della differenza frame (l’inglese era comunque anche avanti nello scontro diretto, secondo criterio valido per il passaggio di turno). L’ex vincitore della scorsa edizione ha vinto 3-0 il primo match contro Miah, senza impressionare. L’incontro successivo lo ha difatti condannato, con Lines che lo ha punito con lo stesso punteggio, siglando anche un centone tondo. Il giocatore di Leeds aveva perso il primo incontro contro Jak Jones con il punteggio di 3-1, ma si era dato una buona occasione di passaggio del turno battendo Miah 3-1.

Jak Jones è arrivato al match decisivo con quattro punti. Dopo il successo su Lines, qualche rimpianto lo ha avuto nel pareggio contro Miah, sciupando diverse occasioni nel quarto frame. Con Williams già matematicamente fuori, Jones aveva bisogno di vincere per qualificarsi. L’inizio era stato buono, ma il primo frame resterà l’unico conquistato nel match. Non si è visto di certo uno snooker brillante, ma alla fine Williams ha chiuso con una serie da 76, l’unico mezzo centone siglato nei tre match.

Nel gruppo 9 ha invece rispettato il pronostico Ricky Walden, che era sulla carta il favorito. Suoi avversari erano il veterano Nigel Bond, Allan Taylor e il dilettante Oliver Brown. Walden è stato il giocatore che forse ha impressionato di più. Il giocatore di Chester ha perso un solo frame e ha dimostrato sin da subito di essere in un ottimo stato di forma. Tre vittorie, due centoni e tre mezzi centoni hanno condito il suo cammino perfetto.

Sito ufficiale con i risultati e le classifiche di tutti gli incontri disputati

Sull'autore

Marco Staiano

Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.