Conclusa la prima settimana di Championship League, primo torneo della stagione 2022/2023. Sono dunque 8 i giocatori ad aver ottenuto il passaggio alla seconda fase della competizione. Luca Brecel rischia, va sotto 2-0 nel match decisivo ma poi ottiene il pari che gli permette di vincere il gruppo 10. Dominio nel gruppo 29 per Lu Ning, che chiude a punteggio pieno e mette in mostra un bello snooker.

Completata la quarta giornata di gioco della Championship League, valida per la classifica mondiale per il terzo anno consecutivo. Alla Morningside Arena si sono disputati altri dodici incontri secondo l’usuale format del torneo. La competizione si ferma per il week-end, ma ci saranno ancora altre tre settimane di gioco prima della fine della prima fase.

Luca Brecel ha dichiarato di voler puntare a salire in classifica in queste prime fasi della stagione e, nonostante un brivido nel finale, il suo cammino è partito bene in quel di Leicester. Il belga, dopo aver raggiunto la finale allo UK Championship e vinto lo Scottish Open, è risalito sino al numero 12 della classifica. Brecel avrà pochi punti da difendere quest’anno e ha affermato di star giocando già uno snooker migliore rispetto a dodici mesi fa.

Il ventisettenne di Dilsen-Stokkem ha però rischiato grosso nel match decisivo, visto che è stato a un solo frame dall’eliminazione. Nel gruppo erano presenti l’inglese Robbie Williams, il cinese Zhao Jianbo e campione europeo della scorsa stagione Oliver Brown. Brecel è partito subito alla grande vincendo i primi due incontri e realizzando quattro mezzi centoni. Unico avversario in corsa è rimasto Williams, che dopo aver vinto con Zhao e pareggiato con Brown, poteva ancora sorpassare il belga.

Il numero 61 al mondo ha giocato a viso aperto ed è stato a un passo dal passaggio del turno. Dopo essersi aggiudicato un frammentato primo parziale, Williams ha piazzato un fantastico steal, realizzando un break da 68 dopo un iniziale mezzo centone dell’avversario. Brecel ha però reagito con classe, mettendo a referto break da 67 e 98 per garantirsi il pari e l’accesso tra i migliori 32. L’inglese ha potuto mettere a referto appena 17 punti negli ultimi due frame.

Bella prova di forza invece nel gruppo 29 da parte di Lu Ning, che chiude a punteggio pieno e parte al meglio nella sua quinta stagione consecutiva sul Tour. Il cinese quest’anno avrà la pesante cambiale della semifinale ottenuta allo UK Championship 2020 a pesare sulla sua classifica. Il ventottenne di Jilin dovrà dunque darsi da fare per poter restare a galla. A tratti è sembrato di vedere il miglior Lu, preciso dalla distanza e ben centrato nel gioco di serie.

Ai nastri di partenza erano presenti il “neo”-professionista John Astley, Oliver Lines e l’altro cinese Chen Zifan. Lu ha subito sconfitto Astley3-1, siglando break da 97 e 91, prima di ripetersi contro Chen, realizzando un altro mezzo centone (54). Grazie all’incastro dei risultati, il cinese si era già qualificato prima di giocare contro Lines, ma proprio nel match contro l’inglese ha fatto vedere le cose migliori. Dopo aver perso il primo, Lu è stato devastante. Il numero 34 al mondo ha messo a referto serie consecutive da 65 (andando in steal), 135 e 93.

Curiosità: alla quarta giornata di gioco in stagione abbiamo avuto la prima nera decisiva. L’ha imbucata nel gruppo 29 Chen Zifan, aggiudicandosi il primo frame nel match vinto 3-0 contro Lines.

Sito ufficiale con risultati completi e tabellone della Championship League

Sull'autore

Marco Staiano

Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.