Conclusa la seconda fase della Championship League. Stabiliti gli otto giocatori che domani proveranno a conquistare il primo trofeo della stagione. Nel gruppo A fuori a sorpresa il numero uno al mondo Judd Trump, eliminato nel match decisivo da un ottimo Tom Ford. Continua invece il grande momento di Mark Allen, che domina il gruppo B e realizza il centone numero 500 in carriera.

Dopo venti intensi giorni, si sono concluse le prime due fasi della Championship League. Gli ultimi due giocatori hanno completato il quadro degli otto che si affronteranno domani per la conquista del titolo. Sorteggiati altri due gruppi da quattro, i vincenti si affronteranno domani sera nella finale al meglio dei cinque frame.

Gli utlimi due giocatori ad ottenere il pass per la fase finale sono stati Tom Ford e Mark Allen. Ford, giocatore di casa (la Morningside Arena dista meno di dieci kilometri da dove vive), ha sorpreso il numero uno al mondo Judd Trump, sulla carta il favorito d’obbligo. Dominante invece la prova di Mark Allen, che conferma quanto di buono visto la scorsa settimana. Il nordirlandese sembra essersi messo il peggio alle spalle ed è adesso senza dubbi uno dei favoriti per il successo finale.

Tom Ford, dopo non aver brillato nella prima fase, sembrava non aver iniziato al meglio neanche quest’oggi. Oltre a Trump, favorito d’obbligo, erano presenti nel gruppo anche Jimmy Robertson e Stuart Carrington. Proprio contro Carrington, Ford non era riuscito a realizzare neanche una serie nell’ordine dei 30 punti ed aveva finito per farsi prendere dalla negatività, uscendo sconfitto per 3-0. Dopo un mezzo centone (53) e un centone (128), Trump ha invece sprecato diverse occasioni nel terzo frame, con un ottimo Jimmy Robertson che è riuscito a strappargli un pari.

Con un netto 3-0 su Carrington, il mancino di Bristol si è portato in testa al gruppo, prima che Ford riaprisse i giochi sconfiggendo Robertson, pur senza entusiasmare. Si è giunti all’incontro decisivo, con Trump a cui bastava un pari per passare, mentre Ford aveva bisogno di un successo.

Il numero ventidue al mondo è riuscito ad esprimere nei tre frame il suo miglior snooker. Un vero e proprio lampo di classe che non ha lasciato scampo al numero uno al mondo. Nonostante due fluke non sfruttati nel secondo e terzo frame, Trump si è dovuto arrendere, finendo per non conquistare neanche un parziale. Serie da 124, 77 e 78 hanno permesso a Ford di giocarsi le sue chance per la finale, alla ricerca del primo titolo in carriera.

Mark Allen ha invece perso un solo frame in tre match e ha mostrato di poter essere uno dei favoriti di questa Championship League. Il nordirlandese non ha avuto affatto un compito facile, in un gruppo B in cui Ricky Walden è stato protagonista assoluto e un avversario (potenzialmente) molto pericoloso. Gli altri due giocatori presenti erano gli esperti Peter Lines e Fergal O’Brien.

Allen e Walden sono arrivati al match decisivo a punteggio piano, lasciandosi alle spalle soltanto le briciole. Walden ha sconfitto 3-1 Lines, per poi annichilire O’Brien. L’irlandese è riuscito ad imbucare una sola bilia, mentre il giocatore di Chester ha inanellato tre centoni consecutivi (125, 104, 101). Punteggi invertiti invece per Allen, che ha sempre controllato i match con grande autorità.

Walden non partiva affatto sconfitto in partenza, ma il mancino di Belfast ha spento le aspettative dell’inglese. Allen si è portato avanti 2-0 con serie da 56 e 75 per poi chiudere in bellezza con un 110, il centone numero 500 in carriera. Dopo i problemi patiti nel finale di stagione, l’inizio 2021 sembra promettente per il nordirlandese, che diventa uno dei favoriti per il titolo.

Questi i due gruppi che si affronteranno domani. I vincitori di ciascuno si affronteranno nella finale.

GRUPPO 1: Kyren Wilson, Mark Allen, Tom Ford, Bai Langning

GRUPPO 2: David Gilbert, Ali Carter, Ryan Day, Cao Yupeng

Sito ufficiale della Championship League, con classifiche e risultati di tutti i match disputati

Sull'autore

Marco Staiano

Le sale fumose, i cazzotti, bere fino all'alba, scommettere l'ultima sterlina sul frame decisivo. Gilet all'ultima moda e cravatte sgargianti. Il genio e la sregolatezza in una stecca. Le macchine da guerra del panno verde. Il Crucible Theater. Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *