Tutti probabilmente avremmo avuto la stessa reazione di Robert Milkins. World Open 2012. Nera di spareggio. Qualche indecisione, poi il tentativo di imbucata. E il resto è difficile anche solo da immaginare. Il fluke del thailandese Thanawat Thirapongpaiboon fa parte della categoria di quei colpi che raramente possono essere replicati.

Sull'autore

Marco Staiano

Le sale fumose, i cazzotti, bere fino all'alba, scommettere l'ultima sterlina sul frame decisivo. Gilet all'ultima moda e cravatte sgargianti. Il genio e la sregolatezza in una stecca. Le macchine da guerra del panno verde. Il Crucible Theater. Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *