All’English Institute of Sport iniziati i match di qualificazione validi per il Campionato del Mondo. Completati dodici incontri di primo turno in tre sessioni. Nette vittorie per Zhang Anda e Michael White. Duane Jones elimina Mink con il punteggio di 6-2. Jimmy White, alla partecipazione numero 42 in carriera, viene sconfitto da Andrew Pagett. Liam Davis a quindici anni è il più giovane vincitore di un match nella competizione.

Dopo l’emozionante finale del Tour Championship, iniziano i preparativi per il gran finale della stagione 2021/2022. All’English Institute of Sport di Sheffield sono iniziate le qualificazioni del Campionato del Mondo. Il sedicesimo e più importante torneo full ranking della stagione si disputerà dal 16 aprile al 2 maggio. Per la quarantaseiesima edizione consecutiva sede di gioco sarà il Crucible Theatre di Sheffield.

Il torneo di qualificazione si disputerà fino al 13 aprile e vede coinvolti ben 128 giocatori: 104 professionisti, 18 dilettant invitati e i 6 migliori dell’Order of Merit della Q-School. In sedici si qualificheranno per la fase finale della competizione, raggiungendo i primi sedici della classifica mondiale. Le qualificazioni si disputeranno in quattro fasi distinte, con i giocatori di miglior classifica che entrano in gioco gradualmente. Tutti i match fino al quarto turno si disputano al meglio delle undici partite.

In mattinata il primo ad avanzare al secondo turno è stato Zhang Anda, chd non ha concesso neanche un frame Anton Kazakov. Il giocatore cinese, dopo essere ritornato sul Tour quest’anno, si sta esprimendo su ottimi livelli negli ultimi mesi, frutto anche del lavoro alla Victoria’s Snooker Academy. Dopo essere stato sconfitto al decider da Ronnie O’Sullivan allo European Masters e aver sfiorato la semifinale al Welsh Open, Zhang è senza dubbio da considerare un cliente molto pericoloso. Kazakov, vincitore del Campionato Juniores WSF U-18, ha ottenuto poco più di un mese fa la wild-card per poter giocare tra i professionisti.

Il diciassettenne ucraino non è mai riuscito a entrare nel match e se si esclude un mezzo centone non vincente (52), negli altri cinque frame ha messo a segno soli 24 punti. Il trentenne di Shaoguan ha invece giocato al meglio, ricavando tanto dal proprio gioco di serie. Break da 75, 81, 105 e 65 hanno garantito a Zhang il passaggio al turno successivo, dove sfiderà Andy Hicks.

In un match interessante, Duane Jones ha sconfitto la campionessa del mondo al femminile Nutcharat Wongharuthai con il punteggio di 6-2. “Mink” è stata sconfitta ieri nella finale del Winchester Open, ultimo torneo della stagione donne. La thailandese si era ben rodata per il primo appuntamento a Sheffield, realizzando una splendida serie da 126. C’era curiosità di vedere la giocatrice di Bangkok in azione, ma il suo avversario ha giocato un ottimo snooker per riuscire a girare il match, dopo una prima parte equilibrata.

Wongharuthai si era aggiudicata il primo parziale dopo una battaglia sulla nera finale, imbucandola con un grande traversino. Jones ha reagito vincendo due parziali consecutivi con serie da 61 e 79, prima che la thailandese si aggiudicasse un frammentato ed equilibrato quarto parziale. Al rientro in sala però la ventiduenne non è riuscita a sfruttare più di un’occasione, evidenziando i suoi limiti dovuti alla poca esperienza. Il numero 96 al mondo ha siglato break da 65, 72 e 76 per avanzare al secondo turno. Sfiderà il connazionale Dominic Dale.

Nulla da fare invece per Jimmy White, sconfitto con il punteggio di 6-2 da Andrew Pagett. Il sei volte finalista al Crucible ha eguagliato uno storico record appartenente a Fred Davis, partecipando alla bellezza di 42 edizioni del torneo. Il giocatore di Toothing compirà sessant’anni tra meno di un mese. Nel match il giocatore gallese ha complessivamente giocato bene, sfruttando le debolezze nel gioco difensivo e nella mancanza di concretezza del suo avversario.

White, come prevedibile, è riuscito soltanto a sprazzi a mostrare lo spumeggiante gioco d’attacco che ha caratterizzato la sua carriera. Tre mezzi centoni non sono però bastati al dieci volte vincitore di titoli full ranking, che non è riuscito ad incidere nelle fasi cruciali del match. Pagett d’altro canto ha messo in mostra una prestazione solida, realizzando quattro mezzi centoni con un best break da 95 (potenziale 146).

Negli altri match delle qualificazioni del Campionato del Mondo, record storico per Liam Davies, che diventa il più giovane di sempre a vincere un match nella competizione. A 15 anni, 9 mesi e 9 giorni il gallese batte il record appartenente a Ben Mertens di soli due giorni. Davies ha estromesso dal Tour l’irlandese Aaron Hill, sconfitto con il punteggio di 6-4. Gran successo anche per il nordirlandese Robbie McGuigan, che ha battuto 6-4 l’esperto Alfie Burden. Dopo essersi aggiudicati in fila l’ultima prova del Q-Tour e il campionato nazionale nordirlandese, il diciassettenne ha ottenuto un’altra vittoria di grande prestigio.

Michael White non ha invece avuto nessun problema nel qualificarsi al secondo turno, sconfiggendo con un sonante 6-1 lo scozzese Fraser Patrick. Il dilettante gallese, già capace di raggiungere i quarti al Crucible, ha mostrato di essere in ottima condizione, realizzando serie da 68, 73, 71 e 100.

Sito ufficiali con risultati completi e tabellone delle qualificazioni del Campionato del Mondo

Sull'autore

Marco Staiano

Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.