Continua a ritmo spedito il Northern Ireland Open. Alla Waterfront Arena di Belfast, quindici i match completati, con belle prestazioni di alcuni dei favoriti e qualche sorpresa. Ronnie O’Sullivan continua ad avanzare spedito. Higgins e Williams danno spettacolo e si affronteranno al prossimo turno. Successi anche per Selby e Trump. Eliminato Kyren Wilson.

Continuano a non mancare le emozioni al Northern Ireland Open, primo torneo della Home Nation Series. Tanti ancora i grandi nomi presenti, in match in cui spesso stiamo vedendo i favoriti rispettare il pronostico. Ancora da scoprire se ci sarà per la quarta volta consecutiva la sfida in finale tra Judd Trump e Ronnie O’Sullivan, con il mancino di Bristol che si è aggiudicato per tre volte consecutive il trofeo dedicato ad Alex Higgins. Domani il tabellone si allineerà agli ottavi.

Dopo aver perso un solo frame nei due match disputati, O’Sullivan non concede sconti neanche ad Alfie Burden, rientrato quest’anno sul circuito tramite la Q-School. Il sei volte campione del mondo ha lasciato per strada un solo altro frame, aggiudicandosi il match con il punteggio di 4-1. Dopo qualche critica all’atmosfera del torneo, il numero tre al mondo non ha ancora realmente affrontato alcun momento di difficoltà.

O’Sullivan ha siglato due mezzi centoni e si è aggiudicato in steal il secondo parziale, dopo una serie da 51 realizzata da Burden che poteva essere vincente. Il londinese, al ritorno dopo aver annunciato il ritiro due anni fa, ha riaperto l’incontro con classe, grazie al contributo di una serie da 127. La differenza tra le due forze in campo è stata ben evidenziata nel quinto. Burden ha preso in mano il gioco con una bella imbucata dalla distanza, ma ha subito dopo fallito la marrone. Con la solita fluenza, O’Sullivan ha fatto sembrare facile una serie da 70 con un tavolo per nulla banale. Al prossimo turno si alzerà l’asticella, visto che l’inglese affronterà Yan Bingtao (che ha nettamento battuto 4-0 Oliver Lines).

Se O’Sullivan continua a vincere ancora, non deludono neanche gli altri due “gemelli”. John Higgins, dopo due prove sufficienti ma non troppo convincenti, alza nettamente il suo livello di gioco, battendo in un gran bel match Luca Brecel. Il quattro volte campione del mondo ha offerto una prestazione di grande qualità, riuscendo ad avere la meglio su un avversario che non ha giocato per nulla male. Il belga infatti ha chiuso al 90% in imbucata e si è aggiudicato due frame in una sola visita con serie da 90 e 57. Unico rimpianto per Brecel è stato il terzo parziale, dove si è fatto rimontare da Higgins, nonostante un mezzo centone (54).

Per il resto, lo scozzese è stato semplicemente superbo. Con tre centoni (113, 105 e 121), Higgins ha dato una spallata al match, portandoselo dunque a casa con il punteggio di 4-2. Sfiderà adesso Mark Williams, che lo ha sconfitto nelle ultime due occasioni. Ancora avanti 20-19 negli scontri diretti, Higgins ha affermato di “non vedere l’ora di rinnovare la rivalità.”

Williams ha avuto i suoi problemi contro il connazionale Jak Jones, ma che poi ha dato una sferzata all’incontro, aggiudicandosi quattro frame consecutivi e chiudendo sul 4-2. Il gallese, dopo le prime due partite in cui è sembrato rallentato dalla gotta, quest’oggi è sembrato già più disinvolto. Jones, giocatore in costante crescita, ha eliminato ieri Martin Gould ed è partito molto forte anche contro Williams. Con una serie da 99 e un frame vinto in due tempi, il giocatore di Cwmbran è andato avanti 2-0, lasciando appena una rossa all’avversario. A questo punto però è emersa la classe del tre volte campione del mondo, che si è aggiudicato i quattro successivi frame con serie da 102, 100, 53 e 72. La sfida a Higgins è servita.

Continua anche il torneo di Mark Selby, che per qualificarsi agli ottavi ha dovuto superare un avversario per niente banale. Gary Wilson è stato finalista al British Open e si è presentato al match con una gran vittoria su Rory McLeod, con quattro serie di qualità siglate in un sono 4-0. Nel primo match della sessione serale però il giocatore di Wallsend è stato impreciso nei primi frame ed ha trovato difatti soltanto nel terzo la fluenza nel gioco di serie per poter far male un avversario come Selby.

Il numero uno al mondo si è aggiudicato il primo con una serie da 66, sfruttando subito un errore al centro dell’avversario. Prendendosi un secondo parziale molto frammentato, Selby è stato poi sorpreso nel terzo, con Wilson che ha accorciato con un bel break da 111. Il quarto è stato decisivo, con Wilson beffato di un solo punto dopo aver siglato una serie da 69. Il giocatore di Leicester ha poi chiuso con un tentativo di serie perfetta non andato a buon fino, conclusosi con un break da 80.

Judd Trump è senza dubbi in corsa per conquistare il quarto Northern Ireland Open consecutivo. L’inglese ha avuto qualche problema ma alla fine è riuscito a sbarazzarsi di Lu Ning, in un rematch della semifinale dello scorso UK Championship. Il numero due al mondo (già sicuro di ritornare in vetta alla classifica alla fine del torneo) si è aggiudicato il successo con il punteggio di 4-2. Lu ha sfruttato qualche occasione concessa dall’avversario manon ha saputo far girare l’inerzia dalla sua parte nel terzo frame, dove aveva punito Trump per un errore sulla rosa.

L’inglese ha commesso più di qualche errore, sia in attacco che in difesa, ma alla fine è stato bravo a far valere la sua esperienza. Con serie da 52, 58 e 83, Trump è stato bravo nel sesto, quando sembrava ci fosse una chance per Lu di forzare il decisivo. Dopo un errore sulla gialla, però, l’inglese ha dato prova della sua classe con una ripulitura fino alla rosa per nulla scontata. Affronterà negli ottavi, in un match da prendere con le pinze, Jimmy Robertson.

Eliminato invece Kyren Wilson, forse unica sorpresa in questa giornata. L’inglese, dopo il convincente match disputato con Milkins, è stato eliminato da Mitchell Mann, che lo ha sconfitto con il punteggio di 4-2. Bella prova del ventinovenne di Birmingham, che dal 2-2 è stato bravo a non lasciare occasioni al più quotato avversario. Mann avrà la sua occasione per accedere ai quarti, visto che sfiderà il cinese Lyu Haotian.

Successo al brivido per Bingham, caparbio nel rimontare e nel chiudere al decider un match duro contro Ashley Carty. Continua il momento d’oro di Jimmy Robertson, sempre più un giocatore ritrovato. L’inglese non ha lasciato chance a James Cahill, battendolo con un netto 4-0. Vince anche David Gilbert, in condizione stratosferica, che batte in una partita complicata Louis Heathcote 4-2. Murphy, dopo due match non semplici, risolve un altro rebus e sconfigge in un tiratissimo incontro il cinese Tian Pengfei, recuperando dal 2-3 e strappando all’avversario il decider.

Sito ufficiale con risultati completi e tabellone del Northern Ireland Open

Sull'autore

Marco Staiano

Le sale fumose, i cazzotti, bere fino all'alba, scommettere l'ultima sterlina sul frame decisivo. Gilet all'ultima moda e cravatte sgargianti. Il genio e la sregolatezza in una stecca. Le macchine da guerra del panno verde. Il Crucible Theater. Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *