Alla Morningside Arena continuano le qualificazioni del German Masters. Completati altri diciotto incontri, con altri sei giocatori che accedono alla fase finale. Uno spento Mark Allen non riesce mai a entrare nel match, venendo sconfitto con un secco 5-0 da Zhao Jianbo. Successi per Neil Robertson e Kyren Wilson. Continua a vincere Jimmy White.

Giunta al termine la terza giornata di qualificazioni della diciassettesima edizione del German Masters. A Leicester si completeranno i match di primo e secondo turno di quello che sarà il decimo torneo full ranking della stagione. Saranno quindi in 32 i giocatori che disputeranno la fase finale della competizione al Tempodrom. Incontri al meglio delle 9 partite sino ai quarti di finale, 4.000 sterline garantite per i qualificati.

Dopo una buona prestazione contro Peter Lines all’esordio, sconfitta secca per Mark Allen, che si arrende con un sonoro 5-0 a Zhao Jianbo. Il mancino di Antrim ha dichiarato di aver finito la benzina, non riuscendo neanche una volta a trovare le giuste sensazioni al tavolo. Dopo un intenso ottobre giocato ad altissimo livello, il numero 5 al mondo subisce una sconfitta inaspettata ma non del tutto imprevista. Il cinese, uscito dal Tour lo scorso anno, ha avuto il merito di non lasciare spazio all’avversario, mostrando anche le sue doti nel gioco di serie. Poco da dire sul match di Allen, che in cinque frame ha messo a referto appena 42 punti, con una serie migliore da 15. Il diciannovenne, che si allena presso l’Accademia di Ding, ha messo a referto serie da 85, 58, 61 e 77 per garantirsi un posto a Berlino.

Il finalista dell’edizione 2020 Neil Robertson accelera nel finale e sconfigge con il punteggio di 5-2 Alexander Ursenbacher. L’australiano ha senza dubbi alzato il livello di gioco rispetto a quanto visto all’esordio, pur dovendo soffrire, soprattutto sino alla pausa. Il numero due al mondo, trovando continuità nel suo gioco dalla distanza, ha poi lasciato poco o nulla all’avversario al rientro in sala. Lo svizzero è stato bravo e concentrato a vincere il secondo e il quarto frame sui colori della serie finale, ma non ha potuto nulla nelle fasi finali. Il giocatore di Melbourne ha siglato break da 50, 69 e 104 nei primi quattro parziali, per poi lasciare a zero l’avversario con serie da 72 e 64, chiudendo sul 64-39 al settimo.

Si qualifica senza perdere neanche un singolo frame Kyren Wilson, che batte con un 5-0 anche David Lilley. Altra ottima prestazione da parte dell’ex-finalista del Campionato del Mondo, che ha aperto con due centoni consecutivi per mettere sin da subito le cose in chiaro. Soltanto nel quarto l’ex-professionista di Washington ha avuto una chance, senza sfruttarla. Serie da 119, 109, 70 e 75 hanno garantito la vittoria al giocatore di Kettering, alla ricerca di maggiore continuità dopo il successo allo European Masters a inizio stagione.

Si qualifica anche Jimmy White, ritornato a ottenere risultati con continuità dopo l’exploit allo UK Championship. Il sei volte finalista al Crucible ha sconfitto 5-2 un Martin Gould ancora in crisi di risultati. Il giocatore di Pinner aveva vinto appena tre partite prima di questo torneo. White ha siglato due mezzi centoni che sono bastati per tenere a bada gli sporadici lampi di gioco dell’avversario, vincendo il quinto degli ultimi sei incontri disputati. Con la vittoria il numero 89 al mondo sale al quarto posto nella classifica per restare sul circuito grazie alla one-year ranking list.

Negli altri match del German Masters, vittoria netta per Yan Bingtao, che con un centone e serie da 85 e 67 ha superato David Grace con il punteggio di 5-2. Jack Lisowski batte con lo stesso punteggio Duane Jones, mettendo a referto quattro mezzi centoni e mostrando di essere ben centrato dopo la grande settimana allo UK Championship. Fuori a sorpresa Zhou Yuelong, battuto nettamente da James Cahill. L’inglese, ritornato sul Tour quest’anno, ha messo a referto un centone, tenendo sempre le redini del match.

Qualificazione anche per Peng Yisong, autore dell’eliminazione di Mark Selby ieri. Il cinese ha superato Ian Burns al decider, vincendo per la prima volta due partite consecutive in carriera. Page elimina facilmente Un-Nooh (5-1), Vafaei ha invece bisogno del decider per avere la meglio su Hill.

Sito ufficiale con risultati completi delle qualificazioni del German Masters

Picture credits: Eurosport

Sull'autore

Marco Staiano

Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.