Conclusa la seconda giornate delle qualificazioni del German Masters. Alla Morningside Arena stabiliti già i nomi dei primi giocatori che accedono al tabellone principale. Zhao Xintong alza il livello e sconfigge con sicurezza Muhammad Asif. Successi agevoli per Allen, Robertson e K.Wilson. Eliminato a sorpresa Mark Selby, sconfitto al decider dal cinese Peng Yisong.

Continuano a gran ritmo i match di qualificazione della diciassettesima edizione del German Masters. A Leicester disputati altri diciotto incontri, con sei giocatori che hanno conquistato un posto alla fase finale. Il torneo, decimo full ranking della stagione, si disputerà al Tempodrom di Berlino. La competizione sarà inoltre la penultima valida per la European Series, sponsorizzata da BetVictor, che offrirà un bonus da 150.000 sterline al migliore negli otto tornei validi per la speciale classifica.

Dopo un esordio non proprio brillante, Zhao Xintong offre una prestazione decisamente migliore, sconfiggendo con un netto 5-1 Muhammad Asif. Il cinese ha impiegato appena 69 minuti per ottenere il proprio posto alla fase finale, dove proverà a difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Se contro Wu Yize l’incontro era stato spezzettato e poco fluido, questa volta il venticinquenne di Xian è riuscito a trovare grande confidenza nel gioco di serie sin dalle prime occasioni avute. Il quarantenne pakistano, alla prima stagione tra i pro, aveva iniziato nel migliore dei modi, aggiudicandosi il primo frame, subendo però la rimonta del più quotato avversario. Zhao ha realizzato serie da 71, 108, 102 e 58 per portare a casa un successo mai in discussione.

In mattinata esordio vincente per il nuovo campione dello UK Championship Mark Allen, che si è imposto con il punteggio di 5-2 su Peter Lines. Continua dunque il momento d’oro per il nordirlandese, primo nella classifica stagionale e sempre più in fiducia dopo la grande striscia di risultati iniziata al British Open. L’esperto Lines ha messo a segno serie vincenti quando ha avuto la possibilità, ma non è mai riuscito a rientrare davvero in partita. Il nuovo numero 5 del ranking mondiale ha controllato la partita sin dall’inizio, aiutato da un gioco di serie sempre di alto livello. Allen ha chiuso con break da 115, 71, 82 e 57 per ottenere la vittoria numero 24 in stagione (nessuno come lui). Al secondo turno affronterà Zhao Jianbo.

Vittoria anche per Neil Robertson, che supera 5-2 Bai Langning. L’australiano, dopo i problemi della scorsa settimana e la netta eliminazione subita per mano di Joe Perry, non è ancora parso al meglio, nonostante ciò che dice il punteggio. Il mancino di Melbourne non è sembrato brillare al tavolo, commettendo più di un errore. Dopo essere andato avanti 2-1, fondamentale per il numero due al mondo la conquista del quarto frame, vinto sulla nera decisiva. Il cinese ha sempre dato l’impressione di poter fare match pari, prima di non riuscire a sfruttare le occasioni avute negli ultimi due frame. Il campione del mondo 2010 è chiamato ad alzare il livello contro Alexander Ursenbacher, che con due centoni consecutivi ha battuto Asjad Iqbal.

Kyren Wilson batte con un netto 5-0 Jenson Kendrick, che ancora sembra subire parecchio la pressione sul Tour. Pur senza fare cose straordinarie, il giocatore di Kettering ha aperto con un centone (110), prima di assicurarsi la vittoria con un break da 56. Yan Bingtao ha avuto la meglio su Rod Lawler, contenendo bene la rimonta dell’inglese e chiudendo sul 5-2. Il cinese era passato avanti alla pausa sul 4-0, mettendo a referto una serie da 102. Al rientro in sala l’esperto giocatore di Liverpool ha risposto con break consecutivi da 101 e 57, prima che il numero 15 al mondo si aggiudicasse la vittoria con la seconda serie di qualità del suo match (94).

Sorpresa di giornata e forse delle ultime settimane è senza dubbi l’eliminazione di Mark Selby, battuto al decider dal rookie cinese Peng Yisong. Il quattro volte campione del mondo, parso non nella migliore delle condizioni, era riuscito lentamente a rigirare l’incontro, arrivando al frame decisivo con l’inerzia dalla sua parte. Il cinese è stato però molto bravo a non concedere chance, realizzando una serie vincente. Il ventunenne di Pinyin, al primo anno tra i pro, aveva ottenuto allo UK Championship la prima vittoria in assoluto in carriera, contro l’indiano Himanshu Jain. La seconda senza dubbi gli darà maggior consapevolezza nei propri mezzi, nonostante una giornata no del più quotato avversario.

Peng è andato avanti 2-0, prima di farsi raggiungere alla pausa e riallungare poi con un buono spunto sul 4-2. Il giocatore di Leicester ha però rintuzzato l’offensiva, aggiudicandosi due frame consecutivi, senza lasciare occasioni. Al primo tentativo nel decider, dopo che Selby si era fermato a quota 19, il giovane cinese ha messo insieme un break da 72. Il numero 116 al mondo ha così ottenuto la vittoria con quello che è appena il sesto mezzo centone realizzato sul Tour.

Negli altri match del German Masters, continua il cammino di Tom Ford, che batte 5-1 Ken Doherty. Tre mezzi centoni sono bastati al recente semifinalista dello UK Championship per trovare successo e qualificazione. Dopo l’ottimo esordio, si qualifica anche Anthony McGill, che non lascia frame a Allan Taylor. Break da 73, 58, 96 e 61 sono bastati allo scozzese per vincere rapidamente contro l’inglese, che ha vinto fino a ora solo due match in stagione. Tian Pengfei elimina Michael White, mentre avanza spedito Sam Craigie, che batte nettamente un avversario insidioso come Jamie Clarke. Jimmy White continua il suo momento positivo, sconfiggendo con il punteggio si 5-3 Mark Joyce.

Sito ufficiale con risultati completi e tabellone del German Masters

Picture credits: WST

Sull'autore

Marco Staiano

Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.