Giunta al termine anche la terza giornata delle qualificazioni del Northern Ireland Open. Altri dieci giocatori accedono alla fase finale. Joe Perry, giocatore di più alta classifica impegnato quest’oggi, è stato sconfitto con il punteggio di 4-2 da Oliver Lines. Eliminato nettamente anche Matthew Selt, battuto da Yuan Sijun. Ottime prove di Milkins e Woollaston, che non perdono neanche un frame.

Sono già trenta i giocatori qualificati per il Northern Ireland Open, prossimo torneo full ranking che si disputerà nel calendario della nuova stagione. Alla Morningside Arena di Leicester altri dieci quest’oggi hanno strappato il pass d’accesso per Belfast.

Continua l’ottimo momento di Ricky Walden, rientrato in top-32 e ormai definitivamente rientrato ad un livello di gioco che più gli compete. L’inglese ha sconfitto 4-1 lo scozzese Fraser Patrick, rimasto sul circuito quest’anno grazie alla Q-School.

Walden non ha lasciato scampo al trentacinquenne di Glasgow, vincendo rapidamente tre frame consecutivi dall’1-1. L’ex-semifinalista del campionato del mondo ha realizzato tre serie di qualità (81, 58 e 62) per chiudere in fretta la pratica e garantirsi un posto nel tabellone principale alla Waterfront Arena in ottobre.

Ancora più rapida la pratica per Robert Milkins, che ha sconfitto con un netto 4-0 (il primo del torneo di qualificazione) il veterano Nigel Bond. L’inglese ha conquistato il primo successo della sua stagione, tenendo sempre in mano il gioco e imbucando con ottime percentuali dalla distanza.

Una serie da 95 ha condito il successo del numero 41 al mondo, con Bond che ha avuto una sola occasione di poter vincere un frame nel secondo, prima di fallire il piazzamento sull’ultima rossa.

Con lo stesso punteggio, seppur in un incontro molto più lungo e meno fluido, Ben Woollaston ha sconfitto Lukas Kleckers. Il tedesco non era un avversario da sottovalutare e aveva disputato un ottimo torneo al British Open, diventando il primo giocatore del suo paese a conquistare un ottavo in un full ranking.

Woollaston si è aggiudicato un lungo e complesso primo frame dal punteggio molto elevato (90-81). Dopo aver vinto più agevolmente il secondo, l’inglese ha siglato l’unica serie di qualità del match (75). Il quarto, sempre all’insegna dell’equilibrio (70-60), ha poi dato il successo al giocatore di casa. Un match a punteggio unico in cio c’è stata molta più lotta di quello che il risultato indica.

Senz’altro le eliminazioni di Joe Perry e Matt Selt sono state le sorprese di giornata. L’ex-finalista del Masters ha ammesso candidamente di non aver iniziato al meglio questa stagione e ha subito ricominciato ad allenarsi duramente, anche se quest’oggi se ne sono visti i risultati fino a un certo punto.

Oliver Lines è un giocatore di indubbio talento, pronosticato anni fa come uno dei possibili campioni. Il figlio di Peter non è riuscito mai ad imporsi sul circuito ma il tempo è dalla sua parte e soprattutto ciò non significa che non sia in grado di giocare uno snooker di qualità. Il match è stato piacevole da seguire, con i due che si sono scambiati serie di qualità vincenti fino al 2-2.

Lines è andato avanti con un break da 76, Perry ha pareggiato con una serie da 113. Il ventiseienne di Seacroft ha risposto con un 117, prima che il più esperto avversario con un mezzo centone riportasse l’incontro in equilibrio. Il quinto frame, l’unico in cui non ci sono state serie di qualità, è stato appannaggio di Lines, che si è poi aggiudicato l’incontro con un altro settantone di qualità.

Ancor più netta invece la sconfitta di Selt, che si è arreso con il punteggio di 4-1 a Yuan Sijun. Il cinese, che ha mantenuto il suo posto sul circuito grazie alla Q-School, è sempre in grado di stupire per la facilità di esecuzione di cui è dotato. Per molti ha la stoffa per diventare un giocatore di spessore, ma vista la giovane età e i problemi di ambietamento nel Regno Unito, ad oggi non è stato ancora in grado di esprimersi al meglio delle sue potenzialità.

Incontro non di qualità eccelsa, deciso probabilmente nel terzo frame. Sull’1-1 infatti Selt non è riuscito a sfruttare una buona chance e ha finito per perdere il parziale con il punteggio di 72-60. Da qui Yuan si è aggiudicato il quarto con un mezzo centone tondo, prima di vincere con una certa scioltezza al quinto.

Tra gli altri risultati da segnalare, il ritorno vittorioso sul circuito di Alfie Burden, che ha sconfitto 4-1 Chen Zifan. Buon successo anche per Lyu Haotian, che batte 4-2 nel derby cinese Zhao Jianbo. Vince al decider Duane Jones, avendo la meglio di un giocatore in buona forma come Zhang Jiankang.

Sito ufficiale con risultati e tabellone del Northern Ireland Open

Sull'autore

Marco Staiano

Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.