Nel 1979 John Spencer realizzò un 147 contro Cliff Thorburn durante l’Holsten Lager International. Il torneo era seguito dalla televisione e l’impresa del giocatore inglese sarebbe potuta entrare nella storia. Nel dettaglio in quest’articolo apparso su Snooker Scene possiamo avere più informazioni sulla serie perfetta e capire perché un momento storico è andato perso…

John Spencer ha realizzato il primo 147 in una competizione ufficiale nel suo match di quarti di finale contro Cliff Thorburn all’Holsten Lager International 1979. Il torneo si è disputato presso il Fulcrum Centre di Slough.

Con tutti gli onori del caso, Spencer si è aggiudicato poi anche il titolo sconfiggendo in finale Graham Miles con il punteggio di 11-7 e mettendo in tasca un assegno da 3500 sterline. Da parte dello sponsor principale, per la serie perfetta realizzata, il giocatore di Radcliffe ha ricevuto anche un ulteriore premio dal valore di 500 sterline.

Sconsideratamente, Spencer ha deciso di realizzare il 147 in uno dei pochi tornei che non garantisce alcun bonus per la realizzazione di un maximum. Se ciò fosse accaduto, ad esempio, al Benson&Hedges Masters, il tre volte campione del mondo avrebbe ottenuto un assegno da ben 10000 sterline.

Soltanto una volta nel break Spencer è stato in difficoltà, e anche in questa occasione, il problema affrontato si è rivelato soltanto apparente. Nel seguente diagramma possiamo osservare la disposizione delle bilie al tavolo, quando ormai soltanto quattro colorate erano rimaste in gioco:

“Ero spaventato di poter finire con la bilia battente nella buca centrale se avessi effettuato un retrò per giocare la blu al centro. Quindi ho costruito il gioco in modo da per poterla imbucare in angolo”, ha affermato a fine match il campione del Lancashire.

Dalla blu, Spencer si è lasciato quasi sul pieno sulla rosa. Giocando un perfetto retrò, si è ritrovato la bianca a filo sponda per poi imbucare la nera.

Con gli spettatori eccitati e nervosi allo stesso tempo, Spencer è sembrato quasi divertito nello studiare il colpo e nel simulare la steccata vincente poco prima di mandare in buca la nera decisiva. L’emozione si è però percepita nel suo sguardo quando è stato sicuro del suo quinto 147 in carriera. Curiosamente aveva realizzato il primo nel 1971 proprio contro Thorburn.

La serie perfetta però non entrerà a far parte dell’albo ufficiale della Federazione. Prima della serie di Spencer, soltanto altri due giocatori avevano realizzato l’impresa, con tanto di certificato: Joe Davis contro Willie Smith alla Leicester Square Hall nel 1955 e Rex Williams contro Mannie Francisco a Città del Capo nel 1965. Un membro riconosciuto della federazione, Nobby Clarke di Ipswich, era presente nel pubblico e al termine del match ha stabilito che le buche utilizzate non erano a norma secondo i dettami della B&S C.C.

La Federazione aveva offerto rapidamente, prima dell’inizio del torneo, i parametri da rispettare per i tavoli utilizzati. La mancanza di ditte specializzate nella zona ha fatto sì che nessuno si sia preso la responsabilità di controllare accuratamente i tavoli.

La maggior parte dell’opinione pubblica, tra giocatori e persone presenti sul posto, hanno attestato che le buche erano molto più generose di quelle utilizzate in altre competizioni. Ironicamente, le telecamere della Thames Television, che dovevano coprire gli ultimi tre giorni del torneo, erano in standby quando Spencer ha realizzato la serie.

Gli accordi firmati per gli operatori televisivi hanno infatti stabilito che ci sia l’obbligo di rispettare determinati orari per le pause, quindi è capitato che senza alcuni degli operatori, non tutti i frame della giornata sono stati filmati.

Spencer e Thorburn infatti sono scesi tardi in sala, dopo il lungo e concitato finale del match tra Alex Higgins e David Taylor. Ciò ha fatto sì che si decidesse di concedere una pausa agli operatori tv all’inizio del match e non in serata. Una grande sfortuna per Thames Television, per gli spettatori e per tutti gli appassionati di snooker. Un momento storico è infatti andato perduto per sempre.

Tre anni dopo Steve Davis ebbe l’onore di realizzare il primo 147 televisivo al Lada Classic. Curiosamente, forse un segno del destino, il suo avversario in quell’occasione fu John Spencer…

John Spencer vs Cliff Thorburn, finale del campionato del mondo 1977

Sull'autore

Marco Staiano

Sogni, speranze e illusioni celati in ventidue bilie colorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.